Utero in affitto: Aidif, ddl Carfagna pensa solo a punire. Vanno invece snellite le procedure di adozione

(ANSA) – ROMA, 19 APR – “Il ddl Carfagna che nei prossimi giorni approdera’ in Aula va certamente nella direzione di tutela dei diritti fondamentali della donna e del bambino ‘oggetto’ della pratica, ma il tema della maternita’ surrogata non va affrontato solo da un punto di vista punitivo. Vanno favorite e snellite le procedure di adozione, in particolare quelle dei single che desiderano prendersi cura di un minore”. Lo afferma, in una nota, il presidente dell’Avvocatura italiana per i diritti delle famiglie AidiF Giorgio Aldo Maccaroni, leader del Movimento degli Elettori Mde. “E’ di pochi giorni fa anche la pronuncia della Suprema Corte spagnola che ha sancito che i contratti di maternita’ surrogata sono nulli perche’ violano i diritti della donna e del bambino – aggiunge l’Avv. Maccaroni – e anche l’Italia si muove in questo senso. Ma oltre cio’ occorre predisporre strumenti ulteriori per scoraggiare tali pratiche, fra cui favorire le adozioni dei single e procedere all’innalzamento dei limiti di eta’ per adottare un minore. Inoltre occorrerebbe istituire l’Osservatorio sulle case famiglia come stiamo dicendo da molti anni. Soluzioni di buon senso che farebbero da deterrente a un vero e proprio mercimonio contro la donna”, conclude. (ANSA).